Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà ultimo 2023

Stai cercando Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà, oggi condivideremo con te l’articolo su L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE NELLA FOTOGRAFIA E' SEMPRE UN BENE? è stato compilato e modificato dal nostro team da molte fonti su Internet. Spero che questo articolo sull’argomento Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà ti sia utile.

Guarda il video L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE NELLA FOTOGRAFIA E' SEMPRE UN BENE?


Puoi visualizzare altri contenuti su Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà sul nostro canale YouTube: Fai clic qui

Descrizione L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE NELLA FOTOGRAFIA E' SEMPRE UN BENE?

In questo video provo ad affrontare il tema dell’intelligenza artificiale applicata al mondo della fotografia.
In effetti se ci pensiamo sempre più spesso ascoltiamo messaggi pubblicitari nei quali le case produttrici di software o di fotocamere utilizzano l’intelligenza artificiale come “catalizzatore” di vendita.

In nuovi sistemi auto focus sono dotati di intelligenza artificiale, i software sono in grado grazie all’intelligenza artificiale di modificare anche l’espressioni di un volto e avanti così…

Ma i fotografi avevano realmente il bisogno di questi sistemi basati sull’intelligenza artificiale? Siamo sicuri che l’intelligenza artificiale è davvero un bene per la fotografia? Non ci sono anche lati più “oscuri” di cui sarebbe bene cominciare a parlarne e a prenderne atto?
………
Puoi conoscere tutte le mie attività legate al mondo della fotografia e i miei corsi on line, visitando il sito:
………

Domanda su Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà

Se hai domande su Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà, faccelo sapere, tutte le tue domande o suggerimenti ci aiuteranno a migliorare nei seguenti articoli!

L’articolo Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà è stato compilato da me e dal mio team da molte fonti. Se ritieni che l’articolo Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà ti sia stato utile, supporta il team Mi piace o Condividi!

Valuta gli articoli Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà

Valutazione: 4-5 stelle
Valutazioni: 8255
Visualizzazioni: 70908257

Cerca parole chiave Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà

Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà
modo Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà
tutorial Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà
Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà gratis
[title_words_as_hashtag]

Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=S33JBaL2aqE

Related Posts

default-image-feature

Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà ultimo 2023

Stai cercando Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà, oggi condivideremo con te l’articolo su Webinar “SCUOLA E SANITÀ TRA SERVIZI DIGITALI E INTELLIGENZA ARTIFICIALE”…

default-image-feature

Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà ultimo 2023

Stai cercando Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà, oggi condivideremo con te l’articolo su Intelligenza artificiale e riconoscimento vocale: l’esperienza italiana è stato compilato…

default-image-feature

Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà ultimo 2023

Stai cercando Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà, oggi condivideremo con te l’articolo su Webinar: Intelligenza Artificiale al servizio del paziente è stato compilato…

default-image-feature

Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà ultimo 2023

Stai cercando Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà, oggi condivideremo con te l’articolo su Il rapporto tra Intelligenza Artificiale e professione forense (Web Meet-Up…

default-image-feature

Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà ultimo 2023

Stai cercando Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà, oggi condivideremo con te l’articolo su 🧠 STABLE DIFFUSION AI, L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER TUTTI E' QUI….

default-image-feature

Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà ultimo 2023

Stai cercando Intelligenza Artificiale Cos’È Davvero Come Funziona Che Effetti Avrà, oggi condivideremo con te l’articolo su Intelligenza Artificiale e Stupidità Naturale – Le Perle del Follow…

This Post Has 28 Comments

  1. Penso che hai ragione in tutto! Il mio pensiero…questo andra avanti ancora un poco poi ritorneremo a vivere noi fotografi! COn questo non voglio escludere che si puo usare programmi o affini per creare opere di arte ma sopravviveranno pochi. Teniamo pazienza. Aggiungerei anche che puoi avere tutte le intelligenze artificiali che vuoi ma alla fine la preparazione e il senso artistico sempre si vedono.

  2. Wow che riflessione!!!!! Adesso è l’intelligenza artificiale, ieri era Photoshop o simili e le modelle snellite in copertina, l’altro ieri era il digitale in se e poter scattare 100 foto per tentativi ed a costo zero e scegliere la più bella…..mentre il “vero fotografo” scattava a pellicola ragionando senza vedere il risultato. Mi trovo ovviamente d’accordo sul discorso del concorso fotografico ma per il resto trovo eccessiva la tua posizione…..e lo dico da NON UTILIZZATORE di Luminar AI. Come dici tu stesso, sono cose che si facevano già con Photoshop, adesso sono solo più accessibili…e allora….meglio no? Ho percepito nelle tue parole una strenua difesa della “casta” come se il vero fotografo rispondesse solo a certi e definiti requisiti….quali sono e chi li ha stabiliti?….sono convinto che non ci siano e semmai ci fossero lì abbiamo infranti tutti, detto francamente. Per me è giusto che ognuno declini la fotografia come meglio crede e se gli piace cambiare un cielo e che lo faccia se la cosa lo soddisfa, come c’è chi oggi trova piacere a scattare a pellicola o chi non post produce. È la declinazione di ognuno. Non è certo un cielo cambiato che fa di una pessima foto una foto straordinaria. Alla prossima riflessione!!!

  3. Vero. Luminar uccide la foto. Perché va a vanificare il sacrificio di fare una foto. Io sono passato da poco a miroless per provare il sistema. Da una parte devo dire che è molto più facile fare le foto con la miroless .

  4. Ho 64 anni e la mia prima macchina fotografica l’ho presa in mano in 1ª media.
    Ho aperto il commento in questo modo per darti la possibilità di inquadrarmi, voglio dirti che condivido ogni tua parola tant’è che ho condiviso il tuo video in facebook.
    Vedi chi usa gli stratagemmi farà foto d’effetto più accattivanti ma non avrà mai il ricordo di quella scarpinata per raggiungere quel crinale, non saprà mai la differenza che c’è fra un diaframma 2,8 e un 16 perché che si ferma alla profondità di campo non sa ancora nulla di fotografia e non sto a parlare di tempi e asa, scusa iso.
    Queste persone non sono dei fotografi ma dei tecnici di immagine e le loro non sono foto ma elaborazioni visive!
    Io già a 17 anni lavoravo nel retrobottega di un fotografo con gli acquerelli e lo spray Mat per rendere le foto opache così da nascondere i ritocchi, oggi uso photoshop ma quella gioia nel guardare quella foto fra le mani dopo ore di pazienza e con gli occhi stanchi i giovani d’oggi non la vivranno mai.
    Pazienza se fanno una foto più colorata e più bella della mia a me dispiace che non avranno mai la mie e la tue gioia nel guardare le nostre foto e i ricordi che ci trasmettono perché loro hanno visto solo il monitor del computer!
    Ciao ciao

  5. Come foto amatore trovo che il vero piacere nel fare fotografia credo sia il vedere i frutti dei propri studi, del proprio impegno, della propria ricerca, della ricerca, delle analisi dei blogger, dell'attesa, e della propria "botta di culo" ( perchè almeno per quanto mi riguarda la "botta di culo" si può provocare, ma poi deve arrivare da sola). Insomma è come imparare piano piano un'arte e vederne i frutti. Un po' come la differenza che passa tra preparare una cena per gli amici "cucinando" oppure ordinare ad un ristorante stellato: non è la stessa cosa. Per me la fotografia è iniziata forse come un gioco e poi mi sta lentamente "appassionando"; se togliamo la passione che cosa ci rimane ? 🙂

  6. Credo che discorso e molto più ampio di così, e che alla fine tocca tutti i rami di lavoro. Una volta per un ragazzo il problema di trovare lavoro era quasi inesistente, perché molte cose erano fatte a mano, e per altre servivano competenze specifiche in quel settore, adesso si comprano macchinari che sostituisco la parte umana di più operai. Internet con tutto quello che ne consiste ha danneggiato molte attività, e per certi versi creato molte competenze autodidatte, che non andranno a cercare chi di dovere per fare un lavoro. Il discorso e molto molto complesso con tanti pro e contro

  7. Secondo me l'ultima parte del video è un semplice attacco gratuito a luminar, mi spiego, è stata presa la parte di luminar ai che si, è la parte più "giocattolosa" ma non nulla di quello che fa oltre e lo fa davvero bene e non "finge", quindi si sta facendo passare luminar come un programma utile a fare solo certe cavolate, seconda cosa… Photoshop 2021 ha inserito cosa davvero PEGGIORI, addirittura cambiare connotati alle persone con un semplice click, oltre che fare ovviamente la stessa cosa nei paesaggi, quindi non è certamente luminar il "problema", per quanto riguarda il fatto che ora non sapremo più se una foto è reale o meno, questo purtroppo esiste da sempre, che ora sostituire un cielo sia più semplice di ieri è vero, ma non per questo… La gente non ha creato foto al computer negli anni. Quindi se proprio si vuole trovare un "colpevole", questo è photoshop…. Perché è proprio da lì, che è poi nata l'alterazione fotografica pesante e irreale. 😎

  8. Mancava solo l’argomento render di programmi Cad, che hanno soppiantato il fotografo di interior design con immagini 3D che non esistono nemmeno…

  9. Concordo pienamente oggi va così purtroppo “La Fotografia e Morta “ W la Fotografia!!!!!
    Oggi non si parla più di fotografia ma una buona parte parla di attrezzatura come se se non hai quel tale strumento non riesci a fare buone foto !!
    Questi software fanno cose impressionanti , mea culpa lo provato anch’io😊, ma non è più fotografia e una immagine elaborata e basta come dici tu . Ma oggi il mondo fotografico e in crisi si deve stupire e basta postare postare . Io che sono vecchio di età e di fotografia fatico e non voglio condividere questo mondo non mi piace più . Prego sempre che una casa fotografica Rifaccia una macchina solo fotografica , solo Nikon fece la DS , se non ricordo male , morta miseramente !!!
    Sto pensando di tornare all’analogico!!!!!
    Comunque forse ho scritto castronerie ma sono pienamente d’accordo con te un video che fa riflettere complimenti!!! 👍🏻👍🏻👍🏻

  10. Fotografo perchè mi piace , mi da soddisfazione se riesco fare una foto che riesca emozionare chi la guarda . La fotografia rappresenta la realtà visiva di quel momento non ripetibile . Che senso a ritoccare , ritocca il fotografo professionista che deve consegnare un lavoro ben fatto allora a un senso .Parere personale .

  11. Nel concorso basta chiede il file finale e il file RAW come prova di veridicità…abbiamo già finito

  12. Grazie Damiano, io sono un escursionista dolomitico che per forza di cose ha imparato sul campo a fotografare, viste le occasioni che si presentavano. Ora sono un po' evoluto come fotografo, ma la qualità è ancora "media", però questo è quello che finora sono riuscito ad imparare. Ne sono consapevole. E quello che conta e soddisfa, nel non professionista, è la fame di imparare. Grazie delle riflessioni, che mi confortano.
    Quanto ai concorsi fotografici, è come nei concorsi pubblici: vince chi è specializzato nel fare i concorsi, non nel saper lavorare nel posto messo a concorso. Chiacchere e lustrini. E infatti vedi come siamo messi in questa povera italia.

  13. Apprezzo molto le riflessioni fotografiche di Damiano Durante, ma trovo che il suo punto di vista verso il mondo del fotoritocco sia troppo integralista.
    La sua visione della fotografia è molto romantica, dove il fotografo dopo anni di studio della tecnica, riesce a catturare momenti salienti.
    Un click e la foto è fatta.
    In realtà anche Damiano Durante sà benissimo che tanto in passato quanto oggi la fase di sviluppo del negativo (oggi file RAW) è fondamentale per far emergere uno scatto già buono in partenza.
    E allora qual'è il confine tra "sviluppo", "fotoritocco" e "grafica"?
    Penso sia sempre più labile per la massa, ma non per chi capisce di fotografia.
    L'idea che ad un concorso fotografico possa presentarsi una immagine costruita con l'aiuto dell'AI, mi sembra distante dalla realtà.
    Per dimostrare la veridicità dello scatto basta guardare il RAW di partenza e già lì anche chi non è un esperto capisce se il cielo è stato sostituito.
    Per non parlare degli esperti veri che capiscono quando una foto ha elementi esterni guardando la luce, la composizione e altri dettagli che spesso tradiscono chi compone una foto in post produzione, mischiando più elementi.

    Alla fine la vera riflessione è questa: la AI serve a creare immagini "WOW!" per chi usa i social media o lascia le foto sul telefonino, ma alla fine quante di queste foto vengono stampate?
    A mio parere, esclusi i quadri fotografici che si trovano pronti da appendere nei centri commerciali, una parte minuscola.

  14. Grazie Damiano!! mi hai aperto veramente la mente!! Fortuna che ci sono appassionati competenti come te! che mantengono vivo l'amore per la fotografia. Mai comprero' Luminai AI!!

  15. Scusa Damiano, ma la domanda sulla veridicità di uno scatto è vecchia come il mondo: tutti facevan post-processing (anche spinto). Non è un tema di AI.

  16. Deep Learning è solo un tipo specifico di Machine Learning (apprendimento automatico). Deep si riferisce al fatto che si usano reti neurali che simulano quelle trovate nei tessuti cerebrali: dotate di un sacco di livelli (deep perché quando disegni lo schema, tendi a richiedere un foglio bello lungo). Machine Learning e Deep Learning perseguono lo stesso goal: imparare pattern da dati.

  17. Hai ragione Damiano. Quanto tempo ho perso e soldi, quanti kilometri ho fatto per realizzare uno scatto che poi sul posto lo scenario è totalmente cambiato. Ma! Tanto di fotografia paesaggistica non si campa. Per me fare foto paesaggistiche è un modo come un'altro di vivere ambienti bellissimi che pochi possono raccontare. Scenari così inverosimili solo un paesaggista li capisce quanto di artefatto c'è dietro. Ma purtroppo alla gente non piace l'immagine naturale. Ce ci dobbiamo fare? Pazienza. Tanta gioia di girare con mia piccola reflex leggera per documentare le meraviglie che ci circondano.

  18. Perfettamente d'accordo! Ma d'altro canto basta scorrere Instagram per vedere tutta una serie di immagini farlocche, palesemente finte. Ma la cosa "peggiore" è leggere i commenti: ohhhh meraviglia, ahhhh che foto, uuuhhhh mamma mia ecc ecc. Come fotoamatore dilettante di fotografia trovo tutto questo di pessimo gusto, bugiardo e assolutamente fuorviante. Il fatto infine che Adobe di stia "buttando" con il suo prodotto più professionale, photoshop, su questi filtri, pattern, schemi preconfezionati, sostituzioni di cieli ecc, non è affatto un bel segnale.

  19. Sono d'accordo è scandaloso….. L'unico appunto Damiano che mi sento di fare è che (almeno per ora) nei concorsi seri ti chiedono il raw e appena vedono l'abominio ti cacciano a calci! Oltre al fatto che se c'è una giuria con un minimo di competenza lo vedono anche senza il raw. Poi non capisco il discorso di chi dice del viaggio che fai una volta nella vita… Ok non c'erano le condizioni e quindi? Le crei tu? Il viaggio è un ricordo e cosa ricordi una falsità? E poi perché? per fare invidia agli amici? A questo punto la foto scaricatela fai ancora meno fatica. Sbaglierò ma mi lascia perplesso…. Poi io sono un dinosauro scatto ancora con una 6d per cui sicuramente ho già dei problemi miei…

  20. Mah… Io no non capisco nulla di fotografia e al mio "sguardo" il video promozionale di Luminar dimostra che l'immagine finale è peggiore di quella originale… Sarà che ho un approccio "laico" e distaccato, ma secondo me le foto ritoccate hanno una perfezionare che le rende imperfette e facilmente riconoscibili come fake, quindi se fossi il tuo fotografo paesaggista che si fa il m. zzo non mi preoccuperei molto, anche perché premi e riconoscimenti non sono poi così importanti per chi ama la fotografia in maniera pura e disincantata, in fondo con essa ci si "relaziona" in maniera individuale, oserei scrivere intima, fotografare non è quasi mai un gesto altruistico, lo si fa quasi esclusivamente per il proprio piacere, ed è la ragione per la quale esistono applicativi dedicati a soddisfare i desideri di autoer.tismo di p.paroli sedicenti amanti della fotografia… 🙄😏

  21. Ormai la gente fotografa solo per avere i "mi piace", non per se stessa, non per stampare, non per i concorsi. L'apprezzamento social è quello che più importa. Le foto sui social devono colpire all'istante, non avere diversi livelli di lettura, di analisi critica. I paesaggisti, gia son la stragrande maggioranza dei fotografi amatoriali per distacco, in questo scenario han trovato campo fertile. L' effetto cartolina scontato, i colori accesi, spinti, appariscenti, sono la base per attirare attenzione sui social e quindi apprezzamento. A tutto questo, se diamo programmi per sostituire cielo, nuvole, sole, cambiare morfologia, inserire stormi di uccelli, nebbia, superman ecc ecc tutto con pochi click, che servono solo per osannare l'effetto wow, si andrà verso la morte della fotografia da paesaggio nel prossimo futuro. Pian piano i professionisti del genere, dovranno virare su altro, fotografare solo per se stessi o accettare il sistema se eventuali clienti lo dovessero richiedere (perchè quello sarà una conseguenza).

  22. come direbbe qualcuno "sono pienamente d'accordo a metà". Ogni strumento dovrebbe essere usata con cognizione di causa. Detto questo, nel mio caso quando sono in viaggio spesso capita di non avere le condizioni ideali, sapendo che difficilmente capiterà di ritornarci. Ecco, in queste condizioni un piccolo aiuto (piccolo, sottolineo) di software come luminar può essere utile migliorare una foto. Migliorare e non stravolgere

  23. Ottima disquisizione!Anche nel campo medico è molto discussa… perché il rischio è quello chi esprimi tu… il software-hardware sostituiranno i medici.. è molto simile al destino della fotografia, sarà nel mio campo la radiologia, dove i programmi sostituiranno i medici che scrivono i referti..io penso dovrebbe aiutare gli utilizzatori… ma il destino futuro sarà rimpiazzarci, tra l’ altro i software nn si stancano mai, non hanno bisogno di riposarsi…però è anche vero che è stato così per tante cose e si è sempre sopravvissuti: la stampa ha ammazzato gli amanuensi.. la fotografia non ha ammazzato i pittori… il digitale non h ammazzato la fotografia…se il controllo rimane all' essere umano e sopratutto si potrà dimostrare senza ombra di dubbio come è stata prodotta una immagine… perché no..con le dovute cautele

Comments are closed.